petizione contro la proposta di legge Ciccioli

Ho ricevuto questa nota della Presidente dell’UNASAM, Gisella Tricas, alla quale ho dato la seguente risposta. Cara Gisella condivido appieno la raccolta delle firme contro la proposta di Legge Ciccioli sulla quale abbiamo espresso pubblicamente, come Movimento de Le Parole Ritrovate, la più totale avversione per le note ragioni che non sto qui a ripetere. Mi meraviglia però, anzi mi sembra indegno, da parte tua definire una ” vergogna ” l’azione di familiari che quotidianamente si impegnano a dare un aiuto ai propri cari e/o a chi in quel momento ne ha più bisogno. Ne definirei ” vergogna ” la proposta di legge 181 che intende diffondere questo metodo di approcciare la salute mentale in modo uniforme in tutto il Paese. La cosa mi meraviglia ancora di più dopo avere visto il film ” Casa Matta “, in cui tu personalmente hai messo a disposizione le tue risorse e la tua esperienza per realizzare un contesto nel quale persone con difficoltà possono condurre la loro vita con grande dignità. Questo è il nodo vero del problema, la partecipazione attiva di membri di una comunità, parenti amici, cittadini è proponibile anzi necessaria non perché costa di meno alle Istituzioni o perché ne riduce le responsabilità, ma semplicemente perché è migliore. Perché crea quelle condizioni di inclusione sociale e di integrazione necessarie per non far sentire, coloro che hanno problemi di salute mentale, esclusi dalla comunità. Tutto il resto sono questioni marginali sulle quali si può discutere e che possono essere variamente declinate. Non vogliamo neutralizzare l’azione delle associazioni dei familiari anzi vogliamo la loro più grande diffusione e con la più ampia partecipazione diretta, non delegata, di utenti familiari, operatori e cittadini sensibili al problema. Spero che quanto prima tu possa riacquistare una maggiore lucidità nello scegliere termini più idonei a definire l’azione di chi tutti i giorni si confronta con il dolore e la sofferenza.

Un cordiale saluto. Giovanni Fiori

Cari amici vi ricordo la Petizione Popolare “Manicomionograzie”. Abbiamo bisogno di raccogliere le firme dei familiari e di tutte le persone interessate per fermare questa legge improponibile! Inoltro vi segnalo che Renzo De Stefani sta organizzando una raccolta di firme a sostegno di quell’altra vergogna chiamata “181” e lo farà organizzando iniziative pubbliche in diverse regioni. Non vi nascondo la mia preoccupazione perchè il disegno di De Stefani e di tutti i Direttori dei DSM che lo sostengono è quello di neutralizzare l’azione delle Associazioni dei Familiari. Nel momento in cui i dipartimenti saranno seminati di “UFE” avranno raggiunto lo scopo. E non è difficile trovare familiari da convincere della “bontà” della loro operazione. Tantissimi servizi di salute mentale mai come ora hanno avuto un livello di qualità così basso nei luoghi e nelle pratiche. E noi dobbiamo mantenere alta non solo la vigilanza ma la nostra azione propositiva ma anche di denuncia. Per firmare la petizioen contro la Ciccioli basta andare sul sito www.manicomionograzie.it Un caro saluto. Gisella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Virgilio Motori

Consigli e novità su Auto e Moto

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: